Migliora la gestione del tempo con la Tecnica del Pomodoro

La Tecnica del Pomodoro è una strategia di gestione del tempo che si fonda su un principio piuttosto semplice, lavorare con la massima concentrazione e concedersi delle piccole pause seguendo dei rigidi schemi temporali al fine di incrementare la produttività. Scopriamo subito le sue caratteristiche nel dettaglio.

La Tecnica del Pomodoro che cos’è
La Tecnica del Pomodoro deve il suo nome al classico timer da cucina che ha, di norma, l’aspetto di un pomodoro: questo infatti è lo strumento ideale tramite cui monitorare i tempi previsti da tale approccio.
La Tecnica del Pomodoro prevede che la persona si concentri al massimo nell’attività che sta svolgendo per 25 minuti concedendosi delle pause di 5 minuti.
Durante i 25 minuti di lavoro è necessario che la concentrazione sia impeccabile, dunque non sono ammesse neppure le distrazioni più semplici, come ad esempio rispondere al telefono o eseguire un accesso ai Social.
Dopo 4 “pomodori”, ovvero dopo 4 sequenze di 25 minuti intervallate dai canonici 5 minuti di pausa, è previsto che ci si conceda una pausa più corposa, di un quarto d’ora o poco più.

La Tecnica del Pomodoro perché utilizzarla
La Tecnica del Pomodoro è la soluzione ideale per massimizzare l’efficienza e non è destinata a riguardare esclusivamente i lavori individuali, ma anche quelli in team, come possono essere ad esempio quelli svolti in ufficio.
Questa tecnica si fonda sull’idea per cui la concentrazione sia un aspetto fondamentale per essere produttivi, e in effetti se si deve svolgere una determinata attività è preferibile dedicarvisi con la massima dedizione mentale, senza alcuna distrazione, piuttosto che destinare alla medesima un lasso di tempo superiore, ma con un livello di concentrazione inferiore.

La Tecnica del Pomodoro come si applica
Dal punto di vista pratico l’applicazione della Tecnica del Pomodoro è davvero molto semplice: per poterla rispettare in modo ottimale, infatti, non bisogna fare altro che utilizzare un timer.
Ovviamente non è indispensabile procurarsi il canonico “pomodoro” da cucina, ciò che conta è che il tempo possa essere controllato con precisione.
Qualsiasi orologio va dunque bene, anche di tipo digitale, ed esistono addirittura delle App dedicate alla Tecnica del Pomodoro in cui gli intervalli di tempo menzionati sono già preimpostati.
Affinché la Tecnica del Pomodoro venga applicata correttamente è importante rispettare i tempi in modo rigoroso, di conseguenza se un collega rivolge una richiesta alla persona che sta vivendo i suoi 25 minuti di concentrazione, quest’ultimo dovrà rimandare la sua risposta ai 5 minuti di pausa.
Allo stesso modo è importante che le attività vengano tassativamente interrotte allo scoccare del venticinquesimo minuto: se si sfora anche solo di pochi minuti, infatti, c’è il concreto rischio che il ruolino di marcia venga sfalsato.

2 commenti su “Migliora la gestione del tempo con la Tecnica del Pomodoro”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.