Quanto ne sai di open data?

Le nuove tecnologie hanno cambiato profondamente il mondo del lavoro: una delle rivoluzioni più significative è stata quella introdotta dagli open data.

Cosa sono gli open data?
Anche se il termine, di per se, non si riferisce necessariamente all’ambito virtuale, si parla di open data in riferimento ad internet. Gli open data sono, letteralmente, dati aperti, vale a dire accessibili a tutti in modo gratuito, o ad un costo irrisorio (quello legato alle spese di riproduzione). Un’altra caratteristica importante è che non si tratta di informazioni rielaborate, ma allo stato, per così dire, grezzo. In questo sta la loro utilità: si tratta di una serie di dati che possono essere interpretati liberamente, soprattutto possono essere intrecciati ad altri dati provenienti da altre fonti.

Dove si possono trovare gli open data?
Come abbiamo detto si parla di open data in riferimento ad internet, poiché è nel grande spazio del web che è possibile trovare i database più completi dai quali poter scaricare qualunque tipo di informazione si desideri. Google stesso, ad esempio, ha un database riservato agli open data; ma ci si può rivolgere soprattutto ai siti delle amministrazioni pubbliche, che sono tenute a pubblicare tutte le notizie relative all’ente di riferimento. Ancora, altre fonti molto corpose di dati aperti sono i website delle agenzie statistiche. In genere si tratta di veri e propri elenchi, che possiedono dei motori di ricerca che rendono più facile e veloce la consultazione, da cui poter scaricare file semplici che poi possono essere rieditati a piacimento.

Come utilizzare gli open data?
La domanda davvero interessante però è come usare questi dati, e capire a quale scopo sono utili. In campo lavorativo possedere una grande mole di informazioni è fondamentale per poter svolgere al meglio le proprie mansioni. Quale che sia il campo di impiego, quando viene richiesta l’esecuzione di un compito, ad esempio elaborare una strategia aziendale, è fondamentale poter conoscere i dati statistici relativi al settore nel quale si opera. Con le informazioni ottenute da questi dati si può semplificare il lavoro, aumentare la propria efficienza e, di conseguenza, la produttività dell’azienda di appartenenza.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.