Come gestire la fatturazione elettronica gratis.

La fatturazione elettronica è ormai piuttosto diffusa ed è un sistema di indiscussa praticità, molto utile per favorire l’efficienza.
La legge di bilancio 2018 ha previsto delle novità interessanti in tal senso: la fatturazione elettronica infatti non sarà più opzionale, ma diverrà obbligatoria.

L’obbligo della fatturazione elettronica: tutto ciò che c’è da sapere

É stato stabilito che il sistema di fatturazione elettronico diverrà obbligatorio per tutte le partite IVA, ovvero per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi eseguite tra privati residenti stabiliti o identificati in Italia, a partire dal giorno 1 gennaio 2019.
In concomitanza di tale data verrà meno l’obbligo del cosiddetto spesometro, ovvero quello strumento che oggi obbliga le partite IVA a comunicare l’elenco di tutte le fatture emesse e ricevute.
Vi è anche un’altra data, più imminente, che deve essere tenuta bene in considerazione: la fatturazione elettronica sarà obbligatoria già dal 1 luglio 2018 per quel che riguarda le cessioni di benzina o gasolio da utilizzarsi come carburante per motori.
Sono esonerati dall’obbligo di fatturazione elettronica i soggetti che applicano il regime forfettario o il regime fiscale di vantaggio, mentre per quel che riguarda le sanzioni relative alle partite IVA inadempienti verrà applicata la medesima multa prevista per le violazioni di obblighi relativi alla documentazione, alla registrazione e all’individuazione di operazioni soggette a IVA, ovvero un ammontare che spazia dal 90% al 180% dell’imposta con un minimo di €500 e da €250 a €2.000 se la violazione non incide sulla corretta liquidazione del tributo.

Come generare, trasmettere e conservare le fatture elettroniche?

La fatturazione elettronica può sicuramente efficientare i processi aziendali, ma sono ancora tante le aziende italiane che non sono all’avanguardia da questo punto di vista e che dovranno quindi familiarizzare con uno strumento assolutamente nuovo.
In realtà non c’è di che preoccuparsi: l’Agenzia dell’Entrate mette infatti a disposizione un’applicazione web (qui) completamente gratuita che le aziende possono utilizzare per operare correttamente tramite la fatturazione elettronica, non solo per quel che riguarda la generazione delle fatture in modalità informatica, ma anche per quanto concerne la loro trasmissione e la loro archiviazione.
Nella App in questione sono incluse tutte le informazioni necessarie per utilizzare questi strumenti e per eseguire la fatturazione elettronica nel pieno rispetto di quanto disposto dalle nuove leggi.

2 commenti su “Come gestire la fatturazione elettronica gratis.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.