L’ importazione automatica dei movimenti bancari

C’è una maniera per migliorare l’impresa senza incrementare lo sforzo o i costi?

C’è e si chiama business process automation ed è una strategia che fa largo uso di software e procedure automatiche per fare tutte quelle cose che altrimenti si dovrebbero fare manualmente con costi più elevati.

Ad esempio più un’impresa è grande più tempo si perde a raccogliere ed inserire i dati dei movimenti bancari nei software contabili.

Una soluzione intelligente per Continua a leggere L’ importazione automatica dei movimenti bancari

Come procedere quando la fattura elettronica viene rifiutata

Dopo aver trasmesso la fattura elettronica alla PA tramite lo SDI, la PA ha 15 giorni di tempo (giorni di calendario) per eventualmente emettere una “Notifica di esito cessionario/committente” che potrà essere di rifiuto oppure di accettazione, diversamente lo SDI invierà ad entrambi una “Notifica decorrenza termini”.

Il motivo per cui la PA ha 15 giorni di tempo per poter emettere la “Notifica di esito cessionario/committente”, che potrà essere di accettazione oppure di rifiuto, è spiegato dell’art. 23 del DPR 633/72, “il contribuente deve annotare entro quindici giorni le fatture emesse”. Se decorsi i suddetti 15 giorni la PA non si esprime Continua a leggere Come procedere quando la fattura elettronica viene rifiutata

Quali imposte del modello F24 conviene rinviare?

Ogni imprenditore sa che possono esserci situazioni in cui non è possibile pagare tutti gli importi presenti sul modello F24, ed allora ci si trova nella situazione di dover decidere che cosa pagare subito e che cosa rinviare a quando magari la situazione finanziaria sarà migliore.
La risposta dipende dalla possibilità e dai tempi che ogni tipo di imposta ci dà per regolarizzare omessi o insufficienti versamenti, beneficiando della riduzione delle sanzioni.

La prima cosa da pagare senza dubbio sono i contributi previdenziali, i contributi previdenziali non sono soggetti a ravvedimento operoso quindi nel caso di omesso o ritardato versamento, entro il termine Continua a leggere Quali imposte del modello F24 conviene rinviare?

Come ricevere la fattura elettronica ?

La Legge di bilancio 2018 ha previsto, con decorrenza dal 1° gennaio 2019, l’obbligo della fattura elettronica per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizio anche tra privati, tale obbligo è anticipato al 1° luglio 2018 per le operazioni di vendita (e acquisto) di carburanti e per le operazioni effettuate nell’ambito delle catene di subappalti con cliente finale una PA.

Le fatture saranno pertanto emesse esclusivamente utilizzando il Sistema di Interscambio (Sdi) e secondo il formato previsto per le fatture elettroniche verso la Pubblica Amministrazione, le fatture emesse con modalità diverse, si intendono come non emesse, con le conseguenti Continua a leggere Come ricevere la fattura elettronica ?

Come vengono spesi i soldi delle tasse?

A partire da metà Aprile 2018, più di 35 milioni di italiani che utilizzano il modello “730” ed il modello “Reddito persona fisica”, entrambi precompilati, potranno usufruire di un servizio messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate il quale permetterà loro di sapere nel dettaglio come verranno utilizzate le somme di denaro provenienti dalle imposte versate.
Per questa prima consultazione verranno visualizzati i dati riferiti alla dichiarazione dei redditi redatta nel 2017.
Visitando il proprio account personale nel portale dell’Agenzia delle Entrate sarà possibile prendere visione del messaggio che Continua a leggere Come vengono spesi i soldi delle tasse?