Soggetti esclusi dall’obbligo della fattura elettronica

La normativa al riguardo specifica che alcuni soggetti, appartenenti aspecifiche categorie, saranno esenti dall’obbligo di fatturazione elettronica.
Tali soggetti dovranno comunque prestare attenzione al nuovo formato e aderire al sistema in caso i propri fornitori rilascino fattura elettronica. Le stime indicano che a essere esente sarà circa la metà dei 6 milioni di titolari dipartita IVA, ma solo se corrispondenti ad alcuni requisiti.

Gli esclusi in dettaglio
I principali soggetti esenti dalla fatturazione elettronica sono i cosiddetti contribuenti che hanno aderito al regime dei minimi e dei forfettari.
Un’altra categoria che eviterà la e-fattura sono tutti i soggetti che operano solo con consumatori ed emettono scontrini e ricevute fiscali.
Poi ci sono altre esclusioni ancora in ballo, medici e farmacisti che già inviano le spese mediche al sistema tessera sanitaria e associazioni sportive dilettantistiche.

I soggetti che appartengono al regime dei minimi, sono quei contribuenti che nel corso dell’anno non hanno realizzato ricavi superiori a € 30.000,00.
I contribuenti a regime forfettario, invece, devono aver conseguito ricavi non superiori a determinati limiti, diversificati in base al codice ATECO, che contraddistingue l’attività esercitata, non hanno sostenuto spese complessivamente non superiori a 5.000 euro lordi per lavoro accessorio, lavoro dipendente e per compensi erogati ai collaboratori e il costo complessivo dei beni strumentali, al lordo degli ammortamenti, non superi, alla data di chiusura dell’esercizio, i 20.000 euro.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.