Quanti abbonamenti hai?

Quanti abbonamenti hai? Ti sei mai posto questa domanda? Perché se ci pensi tra pay-tv, telefono fisso, telefono cellulare, palestra, quotidiano online, ogni persona ha in media più abbonamenti di quanto si immagini.

Negli ultimi anni molte aziende si stanno spostando su questo modello di business, ovvero il modello di business ad abbonamento, perché?

Modello di business tradizionale

Perché con un modello di business tradizionale ogni mese l’azienda è costretta a dover rincorrere i clienti per poter raggiungere il suo punto di pareggio e passare in utile. E il mese successivo la storia si ripeterà.

Ad esempio un tecnico che fa manutenzione delle caldaie sa che per riuscire ad arrivare in pareggio ogni mese deve eseguire 20 interventi. Tra un cliente che non può attendere l’appuntamento per la fretta di risolvere prima e un altro cliente che non riesce a combinare un appuntamento, il tecnico trascorre il mese a rincorrere i 20 clienti che gli consentiranno di arrivare in pari. E così sarà anche il mese successivo.

Modello di business ad abbonamento

Però a tutto questo esiste una soluzione, ovvero il modello di business ad abbonamento. Se il tecnico dell’esempio riesce a vendere un’assistenza ad abbonamento lo scenario cambia totalmente.

Il primo vantaggio di una vendita mediante abbonamento è la certezza che la somma relativa al servizio venduto viene incassata anticipatamente. Il secondo vantaggio è la fidelizzazione del cliente, quando questo avrà un problema chi chiamerà? Diventerà così un cliente ‘storico’ e sicuramente fidelizzato. Quindi, invece di cercare 20 clienti al mese si avranno 20 clienti in più ogni mese!

Con questo modello di business si riuscirà anche a prevedere il fatturato con mesi di anticipo, in modo da pianificare le spese e gli investimenti. C’è bisogno di aggiungere altro?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.