3 motivi per cui la fatturazione elettronica renderà migliore il tuo lavoro

Quando si parla di parla di fatturazione elettronica, l’attenzione è sempre concentrata sui problemi che questo nuovo adempimento ci porterà, in questo articolo invece voglio evidenziare almeno tre vantaggi fondamentali che forse nessuno ha ancora pienamente compreso.

Motivo numero uno ordine, quanto è complicato essere ordinati sull’organizzazione delle fatture ricevute, se abbiamo la contabilità presso il commercialista, periodicamente gli dobbiamo consegnare il plico delle fatture e sperare di non dimenticare nulla, se abbiamo la contabilità in azienda comunque bisogna fare un lavoro di organizzazione delle fatture che poi devono comunque essere caricate a Leggi tutto “3 motivi per cui la fatturazione elettronica renderà migliore il tuo lavoro”

Partirà regolarmente la fatturazione elettronica B2B?

Una delle novità che la legge numero 205 del 27 dicembre 2017 prevedeva, era l’inserimento obbligatorio della fattura elettronica, con start fissato per il primo gennaio 2019, ma il Garante della Privacy ha riscontrato delle anomalie in questa novità destinata a sconvolgere le abitudini delle aziende.

Per quale motivo?
Per il Garante le informazioni richieste dalla fatturazione, nel momento della compilazione, sono eccessive ed invadono con richieste alquanto personali, la sfera privata dei soggetti interessati, motivo per il quale l’anomalia è stata immediatamente comunicata all’Agenzia delle Entrate.
Non è uno stop categorico all’adempimento, ma alla Leggi tutto “Partirà regolarmente la fatturazione elettronica B2B?”

TRE novità sulla fatturazione elettronica

Il tema caldo del momento è quello della fatturazione elettronica e in questo articolo indico tre fatti che probabilmente non conosci, ma che sicuramente non ti faranno piacere.

Il primo sembrerà banale, ma quando la fattura elettronica è stata inviata non torna più indietro!
Che significa questa affermazione? Che nella pratica si è abituati al fatto che la fattura può essere sempre modificata, richieste del tipo potresti intestare la fattura a questa azienda invece che a quest’altra oppure potresti modificare la descrizione del contenuto della fattura, non saranno più possibili, poiché una volta inviata la fattura per rettificarla bisogna fare prima una nota di credito e poi emettere una nuova fattura.
Inoltre, in passato l’Agenzia delle Entrate non era al corrente di tutte le informazioni che ci sono sulla fattura, del tipo quantità di beni venduti, prezzo unitario del bene venduto. La pubblica amministrazione veniva a conoscenza solo dei totali, nel momento in cui facevamo la trasmissione delle comunicazioni dati fatture emesse e ricevute. Invece, dal primo gennaio la fattura sarà nelle mani dell’amministrazione finanziaria dettaglio per dettaglio!

Il secondo fatto riguarda il momento in cui spetta il diritto di detrarre l’IVA sugli acquisti, ovvero al ricevimento della fattura. Fino ad oggi però non importava più di tanto il momento di ricezione della fattura perché se riceviamo una fattura il mese successivo a quello in cui è stata emessa, quella fattura la si può contabilizzare tranquillamente nel mese precedente e quindi si detrae l’IVA. Dal primo gennaio 2019 la data di ricezione della fattura sarà certificata e con i tempi tecnici del Sistema di Interscambio e molto probabile che una fattura datata fine mese la si riceverà nel mese successivo e quindi solo il mese successivo si potrà detrarre l’IVA, questo aspetto non è da sottovalutare nella gestione finanziaria delle aziende.

Infine il terzo fatto riguarda la datazione delle fatture. Oggi si può con una certa serenità retrodatare una fatturazione cioè fare una fattura oggi ma datata una settimana fa. Questo con la fatturazione elettronica non sarà più possibile. Nel rispetto della normativa IVA, la data indicata in fattura deve corrispondere al momento di effettuazione dell’operazione, ed entro lo stesso giorno la fattura dovrà essere anche trasmessa al Sistema di Interscambio. Quindi, a regime si dovrà emettere ed inviare la fattura esattamente nel giorno in cui va emessa.

Quindi prepariamoci a questa nuova rivoluzione che sta arrivando!

Quali sono i 10 migliori strumenti di gestione?

Con gli strumenti di gestione è possibile garantire il successo di una organizzazione e migliorare, allo stesso tempo, il lavoro di ogni reparto che la costituisce. Essi rappresentano un insieme di software, tecniche e metodologie, che consentono di ottimizzare risorse, tempi e modalità lavorative mentre si opera per conseguire gli obiettivi aziendali.

Gli strumenti di gestione riguardano ogni aspetto dell’organizzazione: dalla pianificazione alla gestione dei dipendenti, dalle operazioni decisionali alla registrazione dei documenti. Sono ideati e progettati per perseguire il Leggi tutto “Quali sono i 10 migliori strumenti di gestione?”

Rating e score: cosa sono e a cosa servono?

Il rating e lo score sono indici di misurazione utili a verificare lo stato di salute di un’azienda. Gli istituti di credito prendono in considerazione queste due misure per concedere o meno prestiti e finanziamenti. Questo perché sia il rating sia lo score danno un quadro chiaro alla banca sulla salute dell’azienda, in particolare se l’impresa sarà in grado o meno di saldare il suo debito. Compilare in modo appropriato, dunque, bilanci e analisi da fornire alla banca è fondamentale per il buon esito della richiesta.

Cosa sono rating e score
Lo score è un indice compreso tra 1 e 10, che esprime la Leggi tutto “Rating e score: cosa sono e a cosa servono?”